Vendita estintori a polvere ed anidride carbonica (CO2)

Scegliere l'estintore giusto

Estratto dalla didattica formazione addetti antincendio

L'estintore é necessario in tutte le attività, soggette ad una Valutazione dei Rischi (DVR), in quanto é sempre presente un rischio incendio residuo (chi può mettere la mano sul fuoco che non accadrà mai un incendio?), ragion per cui tutte le attività devono possederne almeno uno in funzione del proprio rischio.

Affinchè non si rischi di acquistare un estintore non adatto alla propria attività, Antincendio Sicurezza è sempre disponibile per consigliarvi quale estintore acquistare. 

In questa pagina cercheremo di darvi le informazioni utili per l'acquisto del vostro estintore.

L'estintore é il presidio di protezione per eccellenza, in grado di spegnere i principi di incendio in maniera sicura e con la minor incidenza di danni6sfera collaterali sugli oggetti e dunque gli ambienti di lavoro.

L'estintore in estrema sintesi é un serbatoio che può essere di diverse dimensioni e forme, contente un prodotto estinguente in grado di opporsi allo sviluppo delle fiamma grazie a combinati effetti chimici e fisici.

Tuttavia, un'errata scelta ed uno scorretto utilizzo possono rendere menu unite o completamente inutile l'estintore.

Prima di tutto bisogna comprendere quale tipo di materiale infiammabile si trova nei luoghi che intendiamo proteggere, la norma inquadra le seguenti categorie: definizione e designazione delle classi dei fuochi secondo le norme europee EN2 ed EN3.

 

  • Classe A: materiali solidi infiammabili (carta, legna, tessuti, ...)
  • Classe B: liquidi infiammabili o solidi liquefattibili (benzina, alcool, ...)
  • Classe C: gas infiammabili (metano, gpl, ...)
  • Classe D: Mettalli Per la classe D si prendono in considerazione i fuochi di metalli leggeri ovvero di sostanze chimiche combustibili in presenza di aria, reattive in presenza di acqua o schiuma; quali sodio, alluminio, fosforo,... (in buona sostanza laddove vi siano delle fonderie)
  • abilitazione all'utilizzo sugli apparecchi in tensione fino ad una tensione massima di 1000 V
  • Classe F: fuochi da oli e grassi vegetali o animaliin apparecchi di cottura (per le cucine di ristoranti, cappe aspiranti in particolare) rappresenta un miglioramento
Serigrafie riportante nell'etichetta degli estintori che indicano l'abilitazione alle suddette classi:
 
classe-aclasse-bclasse-cclasse-dclasse_f
 
Gli estintori in commercio sono sostanzialmente di diverse tipologie:
 

Estintori a polvere

L'estinguente, in essi contenuto, é formato da particolari sali, che interferiscono con la reazione di combustione, sia fisicamente che chimicamente.

Le caratteristiche dell'estintore a polvere fanno si che venga utilizzato in attività a rischio elevato, in presenza di Gas, in presenza di centrali termiche o comunque bruciatori, scuole e attività soggette a particolari disposizioni.

Aspetti positivi:

  • Gli estintori sia portatili che a carrello di questa tipologia sono estintori versatili,Possiedono le classi A B C e a richiesta D
  • Hanno elevate capacità estinguenti  (a parità di prodotto possiedono le classi di spegnimento più elevate) e sono tra i più economici all'acquisto.
  • E' adatto su impianti elettrici fino 1000 V
Aspetti negativi:
  • Elevato impatto ambientale: ogni  3 anni le polveri (estinguente) sono da sostituire presso i centri appositi
  • Sporcano i locali anche al minimo utilizzo (ricordiamo che la polvere é idrorepellente e di difficile pulizia) si diffondono in tutto l'ambiente

Estintori ad anidride carbonica CO2

Aspetti positivi:

  • non lascia residuo alcuno
  • difficilmente danneggia apparecchiature elettriche
  • e' adatto su impianti elettrici fino 1000 V
 
Aspetti negativi:
  • poco efficiente, soprattutto in condizioni di vento a all'aperto
  • ha solo la classe B, da solo non é sufficiente per la copertura di aree di lavoro.

Estintori Idrici

Aspetti positivi:

  • non lascia residui permanenti e comunque limitati all'area interessata dal getto
  • e' adatto su impianti elettrici fino 1000 V
  • E' altamente biodegradabile
  • Ha la classe A e B di spegnimento, pertanto é adatto alla copertura di superfici
Aspetti negativi:
  • non é dotato di classe C (Gas) di spegnimento
  • non può essere utilizzato nell'alto rischio, in sostituzione degli estintori a polvere.

Estintori idrocarburi nuova generazione

Aspetti positivi:

  • non lascia residui permanenti.
  • non danneggia minimamente le componenti elettroniche.
  • Ha la classe A e B di spegnimento, pertanto é adatto alla copertura di superfici
Aspetti negativi:
  • é più costoso 3-4 volte un estintore a polvere.
  • non ha una elevata classe di fuoco.
Consulta i nostri cataloghi per saperne di più oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per un preventivo gratuito.