DAL 26 GENNAIO NUOVE NORME PER LA FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEI LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI.


Entrata in vigore e campo di applicazionelavoratore-non-stressato

Dal 26 Gennaio 2012 entrano in vigore a pieno regime le nuove norme per la formazione dei lavoratori, preposti e dirigenti, contenute nell'accordo Stato Regioni del 21 Dicembre 2011, pubblicato sulla G.U., n. 8 del 11 Gennaio 2012. 
L'accordo determina, dal 26 Gennaio in poi, i contenuti e la durata dei corsi di formazione e aggiornamento previsti dall'art. 37 del D.Lgs. 81/08. L'accordo non riguarda la formazione specifica degli addetti alla prevenzione incendi, primo soccorso ed emergenza, che restano definiti dai DM. 10 Marzo 1998 e 388/03.
L'accordo si applica a tutte le aziende ed enti di tutti i settori, pubblici e privati.

 

La classificazione delle attività per livelli di rischio

 

Aziende ed Enti vengono classificati su tre livelli di rischio: basso, medio e alto.
In estrema sintesi, sono classificati a livello di rischio:

a) Basso: commercio all'ingrosso e al dettaglio, attività artigianali, alberghi, ristoranti, attività amministrative, culturali e ricreative, servizi domestici

b) Medio: agricoltura, trasporti, magazzinaggio, servizi postali e di corriere, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione

c) Alto: attività estrattive, costruzioni, industria manifatturiera, industria chimica, produzione e distribuzione di energia, smaltimento rifiuti, sanità, assistenza sociale residenziale.

 

Gli obblighi formativi lavoratori, preposti e dirigenti

 

Lavoratori

Tutti i lavoratori, di qualsiasi settore, devono frequentare:

a) un corso di formazione generale di 4 ore per tutti i settori

b) un corso di formazione specifica di:

*: 4 ore per i settori a rischio basso

*: 8 ore per i settori a rischio medio

*: 12 ore per i settori a rischio alto

c) un aggiornamento quinquennale di 6 ore per tutti i settori. L’aggiornamento potrà essere svolto nell’arco del quinquennio.

 

 

Preposti

Tutti i preposti, oltre alla formazione in quanto lavoratori, dovranno frequentare:

a) un corso specifico di 8 ore per tutti i settori

b) un aggiornamento quinquennale di 6 ore per tutti i settori. L’aggiornamento potrà essere svolto nell’arco del quinquennio.

 

Dirigenti

Tutti i dirigenti dovranno frequentare:

a) uno specifico corso di 16 ore, strutturato in 4 moduli (giuridico-normativo, gestionale-organizzativo, valutativo, comunicativo-relazionale) di 4 ore ciascuno

b) un aggiornamento quinquennale di 6 ore per tutti i settori. . L’aggiornamento potrà essere svolto nell’arco del quinquennio.

 

 

 

 

Il riconoscimento della formazione pregressa

 

Per tutte le categorie, verranno considerati validi tutti i corsi specifici già conclusi e documentati alla data di entrata in vigore dell’accordo (26 gennaio 2012). In questo caso per la scadenza dell’aggiornamento, farà fede la data di conclusione del corso di riferimento. 
Vengono altresì considerati validi i corsi specifici formalmente approvati prima dell’ entrata in vigore dell’accordo (26 gennaio 2012) purché conclusi entro il 26 Gennaio 2013. 
Tuttavia, qualora per dirigenti e preposti la formazione risalga a più di cinque anni, l’aggiornamento deve concludersi entro il 26 Gennaio2013. In tutti i casi dovrà essere effettuata entro il 26 Gennaio 2013 la formazione aggiuntiva per i preposti.

 

La formazione del personale già in servizio al 26 Gennaio 2012

 

Lavoratori, dirigenti e preposti già in servizio al 26 Gennaio 2012, che non abbiano effettuato in precedenza alcuna formazione specifica, devono completare gli obblighi formativi entro il 26 Luglio 2013 (18 mesi dalla entrata i vigore del decreto).

 

La formazione del personale assunto dopo il 26 Gennaio 2012

 

Il personale di nuova assunzione (lavoratori, preposti, dirigenti) deve completare gli obblighi formativi anteriormente alla assunzione o, ove ciò non sia possibile, in ogni caso entro 60 giorni dall’ assunzione.

 

I corsi per lavoratori, preposti e dirigenti

 

Al fine di consentire alle Aziende e Agli Enti di adempiere per tempo agli obblighi formativi, Antincendio Sestese organizza specifici corsi, a cadenza mensile, per consentire il completamento nei termini del percorso formativo per il personale già assunto e per quello di nuova assunzione.
Il limite di partecipazione per i corsi, è di 25 partecipanti.

Su richiesta delle Aziende, Antincendio Sestese organizza anche corsi residenziali presso le Aziende stesse.