Normative

Estratti di normative tecniche, guide semplici antincendio e in di sicurezza del lavoro.

Leggi tutto

Valutazione dei rischi: rischio polveri e fibre

Valutazione dei rischi: rischio polveri e fibre

Le polveri sono  particellare prodotto dall’azione meccanica su un corpo solido.

Le polveri si classificano in diverse categorie a seconda del diametro delle particelle, fondamentale per determinare il loro grado di penetrazione di deposito all’interno dell’apparato respiratorio.

Molte sostanze, che all’apparenza sono innocue, sono pericolose per la salute se inalate come polvere. Un esempio sono le polveri di silice libera cristallina e le polveri di legno duro.

Tipi particolari di polveri sono le fibre, il rapporto tra la sua lunghezza e il suo diametro è di 3:1. Una delle fibre più pericolose è l’amianto che comprende il crisolito, l’amosite, l’antofillite, la crocido lite, la termolite e l’actinolite. Dal 1992, l’utilizzo di tale fibra è bandito quindi si rischia di inalarlo solo coi processi di bonifica.

 

Effetti sulla salute

Le patologie che si sviluppano a causa dell’inalazione di polveri dipendono dal tipo di materiale inalato, dal diametro delle particelle e dalla quantità di tempo d’esposizione del lavoratore. Gli effetti sulla salute causano problemi a livello respiratorio, degli esempi sono:

  • irritazione
  • asma
  • bronchite cronica
  • silicosi e pneumoconiosi da silicati (nel caso di inalazione prolungata di silice)
  • adenocarcinoma (naso, seni paranasali, polmone)

 

Si distinguono due tipologie diverse tra i quadri patologici legati all’esposizione alle fibre di amianto (o asbesto):

  • patologie “dose-dipendente” come l’asbestosi (progressiva fibrosi polmonare),
  • patologie la cui insorgenza non può essere rigidamente riferibile ad una precisa dose, che sono rappresentate dalla patologia tumorale (come il tipico mesotelioma pleurico).

 

I PRINCIPI DELLA PREVENZIONE

Valutare il tipo e la quantità del contaminante inalabile (polveri, fibre)

Proteggere il lavoratore mediante dispositivi di protezioni individuali (respiratori a filtro o isolanti)

 

NORMATIVA VIGENTE

Il D.Lgs. 81/2008fissa i seguenti limiti di esposizione:

  • Polvere di legno duro: valore limite di soglia (ponderato su 8 ore lavorative): 5 mg/m3aria(tramite campionamento personale della frazione inalabile)
  • Amianto: valore limite d'esposizione (ponderato su 8 ore lavorative): 0,1 fibre/cm3aria

 

La nostra società vi farà un preventivo gratuito per la valutazione del rischio da esposizione a polveri o fibre.

Sede Sesto San Giovanni

Uffici amministrativi
Aula corsi con area attrezzata campo prova antincendio milano
Via Vittorio Veneto, 29 -  20099 Sesto San Giovanni (Mi)

Distaccamento commerciale sud

Via Teuliè, 8  - 20100 Milano
Telefono: +39 02.24.05.703
Fax: 02.87.152.690
Mail:  info@paginesicurezza.it